Profilo


I sopravvissuti parlano della lotta con la giustizia durante il COVID

11/17/2020 08:00 - Stati Uniti, Oregon, Portland - (Distribuzione PR™)

I sopravvissuti parlano della lotta con la giustizia durante il COVID

Lo studio sui sopravvissuti alla tratta di esseri umani rivela le discordanze terapeutiche e le barriere di accesso esacerbate a causa del COVID.

Il National Survivor Law Collective (NSL Collective), un'assemblea di organizzazioni incentrate sulla fornitura di servizi legali ai sopravvissuti alla tratta di esseri umani, ha completato un sondaggio preliminare per comprendere le esperienze dei sopravvissuti e avviare una conversazione nazionale sulle loro esperienze nel sistema giudiziario. I blocchi, le quarantene e il distanziamento sociale hanno spinto i più vulnerabili all'isolamento e a circostanze disperate. Per necessità, i servizi legali dovrebbero adattarsi per superare le barriere che molti devono affrontare.

Il sondaggio ha raccolto informazioni in forma anonima da 35 intervistati, dai leader sopravvissuti in tutto il paese ai sopravvissuti che condividevano le loro esperienze individuali. Quando ha cercato personalmente l'accesso all'assistenza legale, il 36% ha riferito di essere positivo, il 46% ha riferito di essere neutrale (o non ha rivelato) e il 18% ha riferito di esperienze negative. Gli ostacoli all'accesso includevano onorari, inconsapevolezza generale delle opzioni disponibili, sfiducia e indisponibilità degli avvocati e inefficienza/complicazioni nel processo di candidatura. La raccolta di queste barriere lascia le vittime ad affrontare "sensazioni di disperazione riguardo al raggiungimento della giustizia nel [loro] caso [i]".

Per quanto riguarda l'impatto del COVID-19, il 60% ha segnalato un aumento della necessità di servizi e lo 0% ha indicato una diminuzione. Sebbene il COVID-19 abbia dilagato in tutta la nazione, le implicazioni sono più gravi per alcuni con una maggiore domanda di servizi sociali su tutta la linea e lo sviluppo di casi legali più complessi che coinvolgono proprietari e precedenti penali. La mancanza di connessione con gli altri e le restrizioni a casa/viaggio ha portato a "isolamento", "dipendenza", "sfiducia" e "confusione". La tecnologia è stata aggiunta all'elenco degli ostacoli ai sopravvissuti che possono accedere in sicurezza ai soccorsi.

Il sondaggio ha indicato la necessità di avvocati compassionevoli, informati sui traumi, sensibili alla razza e ottimisti, nonché la collaborazione tra psicologia, sociologia e lavoro sociale per comprendere più a fondo le sfide affrontate dai sopravvissuti. Leggi l'articolo completo qui.

Informazioni sul National Survivor Law Collective (NSLC)

Fondato nel 2020 durante l'apice della pandemia di COVID-19, il National Survivor Law Collective (NSL Collective) è composto da organizzazioni statunitensi incentrate sulla fornitura di servizi legali gratuiti alle vittime e ai sopravvissuti di tutte le forme di tratta di esseri umani, indipendentemente da razza, sesso, religione, credo, stato civile, orientamento sessuale, identità di genere, nazionalità, razza aliena, orientamento sessuale, disabilità, età o qualsiasi altra caratteristica protetta dalla legge.

I Soci Fondatori sono:
ALIGHT (Alliance to Lead Impact in Global Human Trafficking), CO
Liberi di prosperare, CA
Centro di ripristino della giustizia, FL
Centro di diritto della tratta, O
Progetto Bono Moore & Van Allen sulla tratta di esseri umani, NC
Paul Hastings LLP

Contatti per i media:


Nome e Cognome
Salta Thurman
Chi Siamo
ALIGHT (ALLEANZA PER GUIDARE L'IMPATTO NEL TRAFFICO UMANO GLOBALE)
Numero di telefono
720-300-0041
Sito web
Email
Visualizza i risultati in Google